dialogo

BIENNIO DI EDUCAZIONE AL DIALOGO

propedeutico alla relazione di aiuto

“Quello che sono è sufficiente se solo riesco ad esserlo” Carl Rogers

PRESENTAZIONE

Il Biennio di Educazione al Dialogo si rivolge a quanti sono interessati a stabilire autentici rapporti di comunicazione interpersonale nella vita di ogni giorno, nel volontariato e nella professione e si basa sull’Approccio Centrato sulla Persona di Carl Rogers che è utilizzato e valorizzato in vari ambiti di applicazione: nella formazione dei giovani, dei genitori e degli adulti. Per la sua caratteristica principale, che è la centralità della persona, rimane una metodologia di estrema attualità.

METODOLOGIA

Il corso del Biennio è basato sul coinvolgimento dei partecipanti attraverso l’esperienza diretta: sarà proposto un lavoro teorico-esperienziale che aiuta ad apprendere le modalità di ascolto dell’altro e l’espressione di sé favorendo il dialogo interpersonale.
Gli incontri impegneranno quindi i partecipanti in attività di gruppo, esperienze condivise, laboratori di ascolto e giochi di ruolo. Sarà cura dei formatori facilitare la costituzione di una comunità di apprendimento che lavori in un clima di rispetto e non giudizio.

OBIETTIVI
  • Approfondire la conoscenza di se stessi, per una maggiore e più positiva consapevolezza del proprio agire nelle relazioni
  • Incrementare la capacità di ascolto, comunicazione e comprensione degli altri
  • Entrare in contatto con i propri sentimenti e vissuti e saperli esprimere in modo autentico
  • Sviluppare la propria empatia e la capacità di comunicarla
  • Riconoscere gli atteggiamenti che non facilitano la comunicazione
  • Imparare a prevenire i conflitti e a risolverli
  • Capire l’importanza della sospensione del giudizio, verso se stessi e verso gli altri
  • Valorizzare le risorse e le competenze personali
CONTATTACI PER FISSARE UN COLLOQUIO!
  • Data e ora

    14 incontri nel weekend

    a partire dal 23-24 novembre 2019

  • Sede corso

    Villa S. Ignazio, Via delle Laste 22 – Trento

  • Info vitto e alloggio

    Tel. 0461 238720

  • Servizio Babysitter

    Stiamo valutando la possibile attivazione del servizio,  per consentire ai genitori che ne avessero bisogno di frequentare serenamente il corso,  se sei interessato contattaci

Direttore corso

Pierpaolo Patrizi

psicologo e psicoterapeuta, formatore IACP, supervisore e coordinatore di progetti di prevenzione e assistenza al disagio giovanile, accompagnamento e sostegno ai malati di AIDS.

Formatrice

Marina Fracasso

psicologa e psicoterapeuta, formatrice IACP, consulente al Tribunale Civile per i Minorenni di Trento, collabora con numerose agenzie formative locali.

Per informazioni ed iscrizioni

Per iscriversi contattare la segreteria preferibilmente via mail e comunicare tutti i propri dati personali (Nome, Cognome, Luogo e data di Nascita, residenza, codice fiscale, formazione e professione) ed i propri recapiti telefonici e mail. In seguito verrà fissato un colloquio informativo e conoscitivo con uno dei formatori che valuterà l’idoneità al corso. Dopo il colloquio l’interessato dovrà confermare via mail la propria iscrizione al corso e convalidarla con il versamento della quota di iscrizione.

L’opportunità di potersi guardare dentro senza paura, di poter guardare l’altro senza giudizio, poter entrare nella storia dell’altro e rintrare nella propria storia con nuovi strumenti.

Anonimo (Biennio 2016-2019)

Quello che sono è abbastanza, se solo posso esserlo”(C.R.). Credo che questa frase racchiuda gran parte del lavoro fatto in questi due anni, innanzitutto di consapevolezza del mio essere “abbastanza” (anche se alle volte ancora fatico riconoscerlo) e della responsabilità che sento nel “poterlo essere”, riconoscendo le tante volte che non mi sono permessa di essere me stessa, per paura, per senso di inadeguatezza, per timidezza. Questo lavoro su di me credo mi stia permettendo anche di poter accettare l’altro, di poterlo ascoltare con maggiore presenza e consapevolezza. Con maggior consapevolezza di me, dei miei modi di essere, dei miei sentimenti, della mia storia.

Sara(Biennio 2016-2019)

Ho acquisito la capacità di comunicare con l’altro usando ciò che sento, le mie emozioni anziché l’accusa. Quando sono arrivata al Led non sapevo gestire il conflitto e non sapevo scegliere le persone, non le capivo, mi lasciavo trasportare.

Ora mi sento più serena nel conflitto e sto iniziando a scegliere e capire le persone e come stare in relazione con loro.

Nicoletta (Biennio 2016-2019)

Il Biennio del LED è stata per me una bellissima esperienza, un terreno di sperimentazione ed uno spazio di supervisione. Un luogo dove acquisire maggior consapevolezza di sé in relazione agli altri e delle proprie capacità di ascolto e comunicazione, cose che non sono affatto scontate, per quanto fondamentali nella vita di tutti. Poter avere riscontri autentici, strumenti e guida nello sviluppare determinate capacità e sensibilità è stato preziosissimo sia per le mie relazioni personali che per quelle professionali. Certo riuscire a muoversi con efficacia nelle relazioni è qualcosa di molto complesso e cambiare se stessi è un processo lento, ma almeno ora so in che direzione spingere i miei sforzi.

Marta(Biennio 2013-2016)

Un’esperienza davvero unica, un percorso che mi ha aiutato tanto. Sono stata girata come “un calzino” . Posso dire solo grazie ai docenti ed al gruppo

Erika(Biennio 2011-2013)

Ripensare al percorso LED suscita in me un grande senso di gratitudine. […] Affermo che questa esperienza del led per me è stata anche un grande percorso di umanizzazione….

Gabriella(Biennio 2011-2013)