“Che sempre il sole dell’empatia parli a noi come collaboratori e come servitori della persona che a noi si rivolge”

– Padre Livio Passalacqua –

Siamo un’associazione culturale che cerca di favorire la crescita della comunità partendo dalla persona, attraverso lo sviluppo di capacità e competenze relazionali, tra cui in particolare la consapevolezza di sé, l’intelligenza emotiva, le life skills, le capacità di ascolto,  di dialogo e di prevenzione e gestione dei conflitti.

Da quasi 40 anni ci impegniamo per dare ascolto ai bisogni della comunità e ad offrire spazi e strumenti di dialogo, confronto, collaborazione e interculturalità tra singoli, coppie, gruppi, famiglie, istituzioni civili e organismi sociali promuovendo responsabilità e reciprocità.

COS’È IL L.E.D.?

Il Laboratorio di Educazione al Dialogo è un’associazione senza scopo di lucro, apartitica, apolitica, aconfessionale che da sempre ha sede presso Villa S. Ignazio in Via delle Laste, 22 a Trento.

Ha finalità di tipo sociale e culturale. Offre principalmente occasioni di incontro, confronto, riflessione e corsi di formazione, ricerca di benessere psicofisico, nonché seminari e convegni incentrati sull’educazione al dialogo e su temi di attualità.

Nato da un gruppo di volontari formati all’Approccio Centrato sulla Persona, diviene dapprima GRAF (Gruppo Allievi Formatori di Padre Livio Passalacqua poi settore della Cooperativa Villa S. Ignazio ed in seguito associazione autonoma, il L.E.D. è uno dei primi enti aderenti alla Fondazione S. Ignazio . Collabora attivamente con gli altri enti della Fondazione nell’organizzazione di attività formative, culturali e di promozione sociale.

Destinatari

Ci riferiamo a chiunque sia interessato al miglioramento della qualità delle proprie relazioni interpersonali sia a livello personale e famigliare che professionale.

Quello che cerchiamo di fare
  • avvicinare le persone, aiutandole ad instaurare relazioni positive ed autentiche, favorendo la condivisione di idee, opinioni e vissuti personali;
  • promuovere l’educazione al dialogo, lo sviluppo di competenze a supporto delle relazioni di aiuto, personali e professionali;
  • aiutare le persone a ritrovare la consapevolezza di sé e l’autonomia nelle relazioni interpersonali, con particolare attenzione per coloro che incontrano difficoltà economiche o culturali;
  • formare quanti operano per la valorizzazione e la promozione della persona, nella professione, nel volontariato, nella vita corrente;
  • dare ascolto ai bisogni della comunità e del territorio e offrire spazi di dialogo, cura, confronto, collaborazione e interculturalità tra singoli, coppie, gruppi, famiglie, istituzioni civili e organismi sociali.
METODOLOGIA

I corsi proposti dal Laboratorio di Educazione al Dialogo si ispirano alla psicologia umanistica e in particolare all’Approccio Centrato sulla Persona di Carl Rogers (A.C.P.).

In base al modello formativo dell’ACP, le attività proposte dal LED, pur comprendendo illustrazioni teoriche privilegiano l’apprendimento esperienziale. La metodologia è basata su un apprendimento attivo che impegna i partecipanti nella esperienza immediata dei concetti e delle abilità, valorizza  l’esperienza personale e  di gruppo promuovendo  attraverso la crescita personale le competenze necessarie per realizzare un più autentico rapporto con gli altri. Viene data grande attenzione al clima facilitante che permette alle persone di essere autenticamente se stesse.

Crediamo infatti che ogni persona spontaneamente tenda realizzare il meglio di sé nei limiti che il contesto in cui si trova le permette. Da qui l’importanza di riuscire a sviluppare alcune competenze fondamentali per poter curare il contesto relazionale in cui ci muoviamo e promuovere la crescita e la maturazione della persona.

La nostra mission e i nostri valori